News & eventi - ristorante albergo dell'alta langa lbunet

Vai ai contenuti

Menu principale:

News & eventi

Olio Evo: solista e in orchestra
19 marzo 2015
Al Bistrot ‘L Bunet, il top italiano degli oli Extra Vergini di Oliva.
Parteciperete ad un laboratorio sensoriale e ad una cena langarola, a braccetto con i grandi oli.
Il laboratorio sarà condotto da Simona “Oleonauta” Cognoli da Roma, sommelier dell’olio, seminarista e titolare dell’oleoteca “Oleonauta” a Lido di Ostia.
Prezzo: 19 € a persona, bevande escluse.
Incontriamo i Vignerons – 5 marzo 2016
Buffet a volontà con degustazione libera di eccellenze vinicole di Langa e Roero.
Produttori

   E. Germano
   Ca’ Rossa
   Cascina Morassino
   E. Sobrino
   Hilberg – Pasquero

Prezzo: 19 € a persona, tutto incluso.
Bagna cauda a volontà
Sabato 31 ottobre e Domenica 1 novembre 2015
La Bagna cauda

E’ forse, il piatto della nostra cucina che lascia più interdetto chi vi si accosta per la prima volta e gli resta poi entusiasticamente fedele per sempre.

Caratteristico è il modo di consumarlo: al centro della tavola il dianèt poggiato sulla scionfetta con la brace di legna per mantenere calda la bagna, in cui tutti i commensalí intingono in concordia; distribuiti in modo che tutti possano facilmente servirsene le larghe fette di pane, il cardo ed i peperoni tagliati a pezzi, un trionfo di colori festosi, il bianco tenue dei cardi, i gialli ed i rossi squillanti dei peperoni; qua e là bottiglie di buon vino frizzante, il primo vino spillato dell’anno, fresco ed invitante.

Questo modo di stare uniti attorno a quel semplice dianèt, quell’intingervi insieme sono un inno alla cordialità, un invito all’amicizia; come segno di antichi legami suggeriti dalla natura è la fusione delle componenti di questo cibo, l’olio e le acciughe di Liguria, l’aglio e il cardo ed i peperoni di Langa.

Cardo e peperoni e null’altro; la bagna cauda, semplice e fragrante, non accetta altri connubi, fantasie, commistioni assurde, veri tradimenti di una prassi antica, di una secolare nobiltà contadinesca, un po’ rustica, ma validissima. Ed ecco perché diciamo che la bagna cauda si può realizzare nella sua pienezza solo in novembre, quando alcuni suoi componenti più caratterizzanti (cardo, peperoni, vino nuovo) sono nella pienezza dei loro sapori vivaci e vigorosi.
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu